DaVinci Salute è diventato Elty! Gli stessi servizi in clinica ed online, in una veste nuova. LEGGI DI PIÙ

Omocisteina alta: cosa è, quali sono i sintomi correlati e come si cura

Revisionato da: Elty~March 18, 2024
7 minuti

Omocisteina alta: cosa è e cosa significa

Un livello troppo elevato di omocisteina, noto come omocisteina alta o iperomocisteinemia, può essere indicativo di vari problemi di salute e fattori di rischio. L’omocisteina è un aminoacido presente nel sangue, i cui livelli possono essere misurati tramite appositi esami prescritti dal medico di base. 

Si tratta di un aminoacido solforato che deriva dal metabolismo della metionina e che si può ottenere attraverso proteine della carne e del latte: in altre parole serve come intermediario in alcune importanti reazioni metaboliche.

Avere livelli elevati di omocisteina nel sangue è associato ad un aumento del rischio di patologie cardiovascolari quali attacchi cardiaci e ictus. Questo è causato dal fatto che l’omocisteina alta può danneggiare il rivestimento interno delle arterie favorendo la formazione di coaguli sanguigni.

L’omocisteina deve essere costantemente monitorata per evitare di incorrere principalmente in malattie cardiovascolari ma anche in altri problemi di salute associati. Se si scopre di avere livelli troppo alti di omocisteina, il medico potrebbe consigliare di cambiare stile di vita, di assumere integratori o altri interventi per abbassarla.

Un semplice esame del sangue prescritto da un medico di base è il metodo più efficace per misurare il livello di omocisteina e, se risulta troppo alto, lo specialista può consigliare ulteriori test per determinarne la causa e proporre interventi dietetici, supplementi a base di vitamine o altre terapie valide.

Un livello elevato di omocisteina nel sangue può significare il potenziale sviluppo di una serie di patologie, le più diffuse sono:

- Malattie cardiovascolari: l’omocisteina alta viene abitualmente collegata a un rischio di malattie cardiovascolari come l’aterosclerosi, altrimenti può significare il danneggiamento del rivestimento delle arterie che favorisce la formazione di coaguli molto pericolosi poiché possono provocare ictus o infarti;

- Problemi ossei: secondo affidabili studi medici, l’omocisteina troppo alta può essere associata a un aumento del rischio di fratture ossee, perché interferisce con la formazione ossea e la cosiddetta mineralizzazione;

- Disfunzioni renali: l’omocisteina alta può indicare una scarsa funzionalità renale o più in generale problemi correlati ai reni;

- Complicanze in gravidanza: l’omocisteina alta in gravidanza può incrementare il rischio di pre-eclampsia, parto prematuro o altre complicazioni. L’omocisteina alta gravidanza deve essere monitorata con la massima attenzione con l’ausilio di specialisti del settore.

Prenota la tua Visita Nutrizionale

Quali sono i valori dell’omocisteina alta?

Sicuramente è importante sapere quali sono i valori dell’omocisteina alta e anche quali sono quelli che indicano un livello di omocisteina normale:

- Valori normali: tipicamente tra 4 e 15 µmol/L;

- Valori moderatamente elevati: tra 15 e 30 µmol/L;

- Valori medi: tra 30 e 100 µmol/L;

- Valori gravemente alti: superiori a 100 µmol/L.

Bisogna sottolineare che questi valori possono cambiare leggermente a seconda del laboratorio in cui si svolgono le analisi e delle unità di misura utilizzate. Si consiglia di fare riferimento ai valori forniti dallo specifico laboratorio e di discuterne i risultati con un medico di base.

A tal proposito devi sapere che grazie all’innovativa piattaforma Elty puoi sia cercare le migliori strutture con noi convenzionate della tua zona, prenotando una visita online rapidamente e a prezzi competitivi, sia far leggere il risultato delle analisi al tuo medico di fiducia. Il servizio di Elty è fruibile da desktop o da APP mobile e comporta notevoli risparmi di tempo e denaro.

Prenota la tua prossia Visita Nutrizionale

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.

Omocisteina alta: sintomi più frequenti

Abbiamo detto che l’omocisteina alta può rappresentare un fattore di rischio e un campanello d’allarme per diverse patologie, soprattutto cardiovascolari, tuttavia i sintomi non sempre sono chiaramente riconoscibili.

Nella maggior parte dei casi le persone scoprono di avere l’iperomocisteinemia dopo aver effettuato esami del sangue di routine o altre analisi per diverse condizioni di salute. Quando però i livelli di omocisteina sono troppo elevati e si verificano per periodi prolungati, allora è importante agire tempestivamente prenotando una visita.

Solitamente l’iperomocisteinemia da sola non causa sintomi, ma può  può essere un fattore di rischio per tutte le condizioni associate ad ipercoagulabilità del sangue (ictus, infarto del miocardio, ischemia arti, etc.. ). Alcuni dei sintomi che potrebbero manifestarsi più di frequente con omocisteina alta sono i seguenti:

- Dolore toracico;

- Dispnea o difficoltà respiratoria;

- Affaticamento e stanchezza;

- Formicolio o intorpidimento nelle estremità;

- Problemi nel concentrarsi;

- Diarrea;

- Vertigini;

- Battito cardiaco accelerato;

- Difficoltà nell’equilibrio e la coordinazione.

Omocisteina alta: cause principali

In relazione all’omocisteina alta le cause possono essere numerosissime e non sempre sono indicatore di una grave patologia. Talvolta infatti può essere necessario cambiare stile di vita o alimentazione per far tornare l’omocisteina su livelli normali o accettabili.

Ma nei pazienti con omocisteina alta le cause principali quali sono? Questo elenco ti aiuterà a comprendere da quali fattori il disturbo può derivare:

- Carenza di vitamina B12, B6 e acido folico, che servono a diminuire i livelli di omocisteina;

- Fattori genetici;

- Malattie renali croniche;

- Insufficienza renale;

- Problemi alla tiroide o ipotiroidismo;

- Assunzione di determinati farmaci (fenitoina, metotrexato o antiacidi);

- Tabagismo;

- Eccessivo consumo di alcolici;

- Età avanzata;

- Stile di vita sedentario.

L’omocisteina alta fa ingrassare?

Se ti stai chiedendo se l’omocisteina alta fa ingrassare, possiamo tranquillizzarti: numerosi studi scientifici affermano che non vi è correlazione tra alti livelli di omocisteina e l’aumento di peso.

Attualmente non vi sono ricerche che indichino l’omocisteina alta come una causa diretta dell’aumento del peso di una persona, tuttavia non è raro che i soggetti in sovrappeso o obesi tendano ad avere valori più elevati rispetto alla media.

Chiaramente un’alimentazione sbagliata, l’assenza di attività fisica, i fattori genetici, i disturbi del metabolismo e anche gli squilibri ormonali possono comportare obesità ed aumento di peso e, di conseguenza, un valore troppo alto di omocisteina.

Dottori che lavorano insieme

Vorresti parlare con un medico?

Ottieni un mese di chat illimitata con un medico a te dedicato

Scopri adesso

 Omocisteina alta: cura e rimedi

Per contrastare l’omocisteina alta, non mancano cure e rimedi efficaci che per lo più risultano semplici da adottare e non comportano alcun disagio particolare al paziente.

Dall’alimentazione al controllo delle patologie, passando per la somministrazione di farmaci specifici e l’abolizione di determinati cibi o bevande, esistono tanti metodi per far tornare alla normalità i livelli di omocisteina. Effettuando una visita con un nutrizionista o un medico di base fidato, è possibile rimediare in tempi ragionevoli all’omocisteina alta.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono cure e rimedi online più utili alla risoluzione del problema:

- Adottare una dieta ricca di verdure a foglia verde e cereali fornisce le vitamine essenziali per abbassare i livelli di omocisteina;

- Assumere integratori di acido folico, vitamina B6 e B12 che possono essere prescritti dal medico di famiglia;

- Eliminare tabacco e alcool;

- Tenere sotto controllo altre patologie da cui si è eventualmente affetti;

- Fare regolarmente esercizio fisico aiuta a mantenere sani i vasi sanguigni;

- Su prescrizione di un professionista si possono assumere farmaci a base di betaina (trimetiglicina) e riboflavina che contiene vitamina B2, ma più in generale prodotti che contengono vitamine B6, B9 e B12;

- Fare controlli regolari per monitorare l’efficacia dei rimedi intrapresi contro l’omocisteina alta;

- Evitare di bere troppe bevande a base di caffeina.

FAQ Omocisteina alta: le risposte alle domande più frequenti

Che disturbi porta l’omocisteina alta?

L’omocisteina alta è associata a un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, tra cui l'aterosclerosi, ma può anche aumentare il rischio di trombosi e ictus. Inoltre livelli molto elevati di omocisteina possono essere correlati a danni neurologici e ad un aumento del rischio di demenza in età avanzata.

Cosa provoca l’omocisteina alta?

L’omocisteina alta può essere provocata da fattori genetici, carenze di vitamine B6 e B12 o di acido folico, da malattie renali oppure da uno stile di vita non sano, da carenze nutrizionali e dalla costante assunzione di tabacco o alcool.

Come abbassare omocisteina alta?

L’omocisteina alta può essere abbassata attraverso l’integrazione di vitamine del gruppo B che abbiamo già citato in questo articolo. Adottare poi uno stile di vita sano e una dieta equilibrata può essere di grande aiuto per abbassare l’omocisteina alta. Conviene sempre consultare un medico prima di apportare cambiamenti alla propria vita quotidiana.

Che cos’è l’omocisteina alta?

L’omocisteina è un aminoacido presente nel sangue e, quando risulta essere in quantità elevata, si parla di omocisteina alta. Livelli troppo elevati sono considerati potenziali fattori di rischio in particolare dal punto di vista cardiovascolare.

Quando l’omocisteina è alta?

Un livello di omocisteina superiore allo standard è generalmente considerato sopra a 15 µmol/L, ma naturalmente dipende anche dall’età del paziente, dalle condizioni di salute complessive e dai valori specifici del laboratorio dove si fanno le analisi.

Come curare l’omocisteina alta?

Una volta individuata la causa dell’iperomocisteinemia è possibile ricorrere a diverse cure: modificare la dieta e lo stile di vita, smettere di bere e fumare, assumere integratori di vitamine oppure specifici farmaci prescritti da uno specialista.

Cosa non mangiare per omocisteina alta?

Quando si ha l’omocisteina alta non bisogna mangiare alimenti ricchi di metionina come carni rosse, latticini e alcuni tipi di pesci. Altri cibi da evitare sono quelli con eccessivi zuccheri e a base di caffeina. Ovviamente bisogna parlarne prima con un nutrizionista o un medico specializzato.

Prenota la tua prossima Visita Nutrizionale

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.