GuideSintomi e CondizioniFormicolio alle mani: cosa è, quali sono i sintomi e come si cura

Formicolio alle mani: cosa è, quali sono i sintomi e come si cura

Revisionato da: Elty~March 18, 2024
9 minuti

Formicolio alle mani: cosa è

Il formicolio alle mani è una sensazione molto diffusa tra le persone, la cui caratteristica è una condizione di addormentamento, intorpidimento, pizzicore e mancanza di sensibilità che si può percepire sia alla mano destra che a quella sinistra. Il formicolio alle mani solitamente interessa le dita, il palmo e il polso del paziente.  

Nella maggior parte dei casi il formicolio alle mani viene avvertito dal paziente in maniera saltuaria e il fastidio generato non persiste per un lungo periodo di tempo, come per esempio dopo una botta o un trauma, dunque può esprimere un risentimento di tipo lieve. Mettersi in contatto con un medico può rappresentare già un ottimo rimedio per riuscire a risolvere il problema.

In caso contrario però, qualora il dolore sia persistente e tenda a ripresentarsi in maniera cronica, allora è necessario effettuare un controllo più approfondito da un ortopedico, per poter escludere con certezza altre malattie o condizioni di malessere che presentano gli stessi sintomi. 

Vi sono infatti situazioni che necessitano di essere monitorate con maggiore accuratezza, specialmente quando il formicolio alle mani si presenta in maniera costante e prolungata nel tempo, addirittura estendendosi ad altre parti del corpo o magari rendendo complicato svolgere azioni ordinarie.

Questo tipo di fastidiosa sensazione può interessare inoltre gli arti inferiori e in tal caso si parla ovviamente di formicolio ai piedi, che dipende il più delle volte da un eccessivo stato di pressione a cui sono sottoposti i nervi.

Il formicolio ai piedi è un fenomeno alquanto esteso tra la popolazione che solitamente è momentaneo e interessa il dorso, l’area che vi è tra le dita dei piedi e la pianta del piede. Il paziente può avvertire il formicolio ai piedi nel caso in cui abbia indossato un paio di calzature eccessivamente strette o in tutte quelle situazioni durante le quali viene esercitata un’eccessiva pressione sui nervi che genera una diminuzione del flusso sanguigno. 

La maggior parte dei casi di formicolio ai piedi non sono di grave entità e il disturbo può essere causato da una postura sbagliata da parte del paziente sia durante il giorno che la notte. Qualora però il soggetto si renda conto che il formicolio ai piedi di cui soffre non è temporaneo ma persiste nel tempo ed è cronico facendosi più intenso, allora, in rari casi, potrebbe essere sintomo di patologie più gravi come infiammazioni ai reni o il diabete: in tal caso solo una serie di analisi dettagliate potrà svelare da dove deriva con precisione il disturbo.

Prenota la tua Visita Ortopedica a

Formicolio mano destra e formicolio mano sinistra

Il formicolio alla mano destra è un sintomo che impedisce di utilizzare pienamente le funzioni normali della mano destra, che provoca intorpidimento, mancanza di sensibilità e anche dolore: segnali che possono essere generati da varie cause.  

Il formicolio mano destra può dipendere infatti da problematiche causate dalla circolazione e da posture non corrette prolungate nel tempo, ma più in generale da uno sforzo eccessivo concentrato sulla mano destra. 

Inoltre il formicolio alla mano destra può derivare dalle tendinopatie fino a casi più rari scatenati da una situazione di ansia o stress del paziente. Una delle principali cause è la sindrome del tunnel carpale che si manifesta nel caso in cui il nervo mediano viene compresso nel polso provocando una mancanza di prensilità e anche dolore e quindi formicolio. 

Il formicolio alla mano sinistra colpisce generalmente il palmo e le dita, ma può arrivare ad interessare anche il polso ed è caratterizzato da una sensazione di pizzicore e intorpidimento.

Tali sintomi di formicolio mano sinistra possono derivare da problematiche di circolazione del sangue causate da posture non corrette, ma anche da traumi di diverso tipo o da una compressione del nervo mediano, che viene comunemente chiamata sindrome del tunnel carpale.

In linea di massima, tuttavia, i sintomi e i fattori scatenanti non si discostano molto e sono simili per entrambe le mani, e sono benigni. 

Prenota la tua prossima Visita Ortopedica

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.

Formicolio alle mani: sintomi più frequenti

Abbiamo visto come il formicolio alle mani rappresenti una situazione anormale, a causa della quale il paziente avverte una sensazione di pizzicore, perdita di sensibilità e intorpidimento. 

Tra gli altri sintomi più frequenti c’è il cambiamento termico delle mani, che possono risultare eccessivamente calde o fredde a seconda della circostanza. La conseguente mancanza di sensibilità degli arti, accompagnata dalla debolezza delle dita, provoca grandi difficoltà per una persona nello svolgere le normali attività quotidiane.

Quando si parla di formicolio alle mani i sintomi più frequenti che richiedono un’eventuale prenotazione di una visita da un ortopedico specializzato sono questi:

- Sensazione di spilli e aghi che pungono la pelle;

- Intorpidimento;

- Bruciore;

- Debolezza;

- Alterazioni termiche;

- Dolore o fastidio.

Formicolio alle mani: cause

Il formicolio alle mani può essere avvertito dal paziente nel corso della notte o al risveglio di mattino ed è solitamente dovuto al tipo di posizione che si assume per dormire. 

Se invece il formicolio alle mani colpisce durante la giornata potrebbe essere causato dall’aver mantenuto una stessa postura per un arco di tempo prolungato e questo può accadere durante alcuni tipi di lavoro come per esempio chi passa molto tempo davanti al computer. 

Il formicolio alle mani può essere provocato da numerose cause. La più frequente in assoluto è la causa posturale (essersi appoggiati per lungo tempo, causando la compressione momentanea di un nervo).
Le principali e le più diffuse sono elencate di seguito:

- Carenze vitaminiche: un paziente che non assume vitamina B12 potrebbe avvertire una sensazione di bruciore e di formicolio sia alle mani che ai piedi;

- Compressioni nervose periferiche: è una delle cause più comuni e a provocarla è l’eccessiva pressione del nervo mediano posizionato tra il palmo della mano e la parte interna del polso. Prende il nome di sindrome del tunnel carpale e può essere causato da patologie come l’artrosi, il diabete o le tendiniti;

- Contrattura di Dupuytren: è un tipo di patologia che può portare ad una curvatura della mano anche chiamata mano ad artiglio ed è una malattia che si sviluppa geneticamente;

- Patologie neurologiche: il formicolio alle mani può essere provocato da malattie neurologiche come la sclerosi multipla;

- Problematiche legate alla circolazione: in alcuni casi la sensazione di formicolio può essere provocata da anomalie vascolari come per esempio il fenomeno di Raynaud che compare quando le mani sono esposte ad una temperatura eccessivamente fredda;

- Ansia e stress: la condizione emotiva del paziente può accentuare il formicolio sia alle mani che ai piedi come per esempio durante un attacco di panico;

- Faramacologiche: alcuni medicinali possono presentare come effetto collaterale il formicolio alle mani e solitamente sono i farmaci antiepilettici, antibiotici e le pillole anticoncezionali.

Formicolio alle mani: cura e rimedi

Il formicolio alle mani può essere causato da vari fattori più o meno gravi, che devono essere logicamente individuati da un esperto prima di poter procedere con un’eventuale cura adeguata.

I medici si avvalgono di esami come l’elettromiografia, l’ecografia e la radiografia, di solito estremamente affidabili. Gli specialisti che si occupano del formicolio alle mani sono in prevalenza gli ortopedici, talvolta i reumatologi e i neurologi e in alcuni casi possono essere d’aiuto anche i fisioterapisti. Una volta che è stata svolta la diagnosi corretta, è possibile procedere con cure o rimedi studiati ad hoc.

Ad esempio, nei casi in cui al paziente venga diagnosticato il fenomeno di Raynaud, è necessario non esporsi al freddo. In altre situazioni il medico potrà indicare di assumere una postura corretta, magari aiutandolo con l’uso di una sedia ergonomica durante l’orario di lavoro qualora svolga mansioni sedentarie. Il professionista potrà inoltre prescrivere determinati farmaci come antinfiammatori o vitamine fino ad arrivare a determinati medicinali per contrastare patologie come il diabete.

Vi sono poi i pazienti nei quali il formicolio è causato dalle compressioni nervose periferiche, come la sindrome del tunnel carpale, per le quali il medico suggerirà di evitare movimenti ripetitivi che possono aggravare ulteriormente la sensazione di formicolio. In alcune specifiche circostanze più complicate sarà inevitabile sottoporsi ad un intervento chirurgico come per esempio nelle forme avanzate che colpiscono il tunnel carpale. Per contrastare il formicolio alle mani vengono infine impiegate pure tecniche come gli ultrasuoni e il laser.

Grazie alla nostra piattaforma online Elty è possibile prenotare rapidamente una visita verificando la disponibilità nelle strutture sanitarie convenzionate con noi tra quelle presenti nella tua zona. Puoi accedere comodamente da desktop o da APP mobile e prenotare online approfittando di prezzi altamente competitivi.

FAQ formicolio alle mani: le risposte alle domande più frequenti

Come si fa a far passare il formicolio alle mani?

Di norma il formicolio alle mani è provocato da una compressione eccessiva del nervo o da una postura errata che viene mantenuta per un periodo esteso di tempo. Questo può causare la presenza del formicolio alle mani, che è possibile contrastare modificando la posizione con la quale lavoriamo e talvolta pure i massaggi sono consigliati per migliorare la circolazione. È necessario inoltre non sforzare i gomiti e non tenerli appoggiati per troppo tempo altrimenti si rischia di esercitare una pressione eccessiva sui nervi. 

A cosa è dovuto il formicolio alle mani?

Il formicolio alle mani è dovuto a numerose cause come per esempio la mancanza di particolari vitamine come la B12 o problematiche legate alla circolazione sanguigna come nel caso del fenomeno di Raynaud. Altre cause sono la compressione dei nervi come nella sindrome del tunnel carpale. Vi sono poi altri fattori come l’ansia o lo stress o alcune patologie come il diabete per le quali il paziente può sviluppare il formicolio alle mani. Inoltre, alcuni medicinali possono generare tale disturbo come effetto collaterale. 

A quale specialista rivolgersi per il formicolio alle mani?

Il primo controllo è sempre bene farlo dal proprio medico di base, in maniera tale che potrà consigliare il paziente in merito a quale specialista rivolgersi. Sono vari gli esperti che possono fornire un grande aiuto per contrastare il formicolio alle mani: ortopedico, neurologo, reumatologo e fisioterapista.

Che sintomi sono formicolio alle mani?

I sintomi maggiormente associati al formicolio alle mani sono una sensazione di pizzicore e bruciore e anche di intorpidimento della zona interessata. Altri sintomi sono la mancanza di sensibilità oppure uno sbalzo termico che può far avvertire le mani troppo fredde o calde senza particolari motivazioni. Un altro sintomo altamente diffuso è la sensazione da parte del paziente di essere punto da aghi o da spilli.

Come evitare il formicolio alle mani?

Al fine di evitare il formicolio alle mani è necessario saper controllare situazioni di stress o ansia ed evitare un abuso di alcool e tabacco. È poi importante mangiare in modo sano integrando vitamine come la B12. Durante le ore di lavoro, in particolare se sedentari, è bene assumere una postura corretta ed effettuare delle pause. In soccorso del paziente ci sono poi alcuni strumenti ortopedici come i tutori che aiutano a prevenire la sindrome del tunnel carpale. È poi importante non passare troppo tempo in ambienti freddi e con temperature eccessivamente basse, che possono causare situazioni come il fenomeno di Raynaud.

Cosa fare in caso di formicolio alle mani?

Nei casi in cui il paziente soffra di formicolio alle mani è bene consultare il proprio medico di base o uno specialista del settore che possa effettuare la giusta diagnosi. Nella maggior parte dei casi è utile evitare o correggere posture scorrette, che possono verificarsi la notte durante il sonno o durante alcune tipologie di lavoro. È poi sconsigliata l’assunzione di alcool e di fumare tabacco, in alcuni casi invece è utile massaggiare la zona interessata in quanto può favorire la circolazione. Inoltre il paziente non deve farsi sopraffare dall’ansia che, come abbiamo visto in precedenza, può aggravare la sua condizione.

Prenota la tua prossima Visita Ortopedica

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.