DaVinci Salute è diventato Elty! Gli stessi servizi in clinica ed online, in una veste nuova. LEGGI DI PIÙ

Dolore alla bocca dello stomaco: cosa è, quali sono i sintomi correlati e come si cura

Revisionato da: Elty~March 01, 2024
9 minuti

Dolore alla bocca dello stomaco: cosa è

Quando si parla di dolore “alla bocca dello stomaco”, conosciuto in campo medico con il termine specifico di epigastralgia, si intende una condizione di malessere più o meno intensa, generata da numerose possibili motivazioni che colpiscono il soggetto nella zona interna localizzata tra la parte superiore dell’addome e l’ombelico.

 Le cause che possono portare il soggetto a soffrire di dolore epigrastrico possono essere svariate e spaziano prevalentemente dalle patologie che colpiscono l’apparato gastroenterico fino a quelle di tipo psichico. Tra le ragioni più comuni vi sono le infiammazioni, come la gastrite che colpisce l’apparato digerente, le problematiche di reflusso, la celiachia o anche specifiche situazioni che generano stress e ansia. 

In alcune circostanze, potenzialmente più gravi, il bruciore o il gonfiore alla bocca dello stomaco può essere indice di una patologia vascolare o cardiaca o persino di un tumore localizzato in questa regione del corpo. Si tratta di malattie che è consigliabile monitorare con grande attenzione grazie al supporto del medico di fiducia.
Il dolore epigastrico, quando localizzato nella parte alta dell’addome, è considerato un equivalente del dolore toracico e, vista la potenziale evolutività delle malattie cardiovascolari, è un’urgenza medica e va indagata al più presto possibile mediante accesso al pronto soccorso. 

I fattori che possono provocare il dolore alla bocca dello stomaco non finiscono qui, infatti ne esistono alcuni che apparentemente possono sembrare banali ma che invece non sono affatto scontati o trascurabili. Tra questi citiamo: una cattiva alimentazione, durante la quale l’individuo assume eccessivamente bevande gassate, carni ricche di grassi, alcolici e cibo fritto, una masticazione troppo rapida e quindi grossolana ed infine anche il fumo. Se durante i pasti invece il soggetto avverte dolore alla bocca dello stomaco, ciò potrebbe essere causato da un'ernia iatale.

Prenota la tua Visita Gastroenterologica a

Dolore alla bocca dello stomaco: sintomi più frequenti

Il dolore alla bocca dello stomaco può presentarsi sotto molteplici forme e i sintomi correlati possono essere i più disparati. Il paziente potrebbe soffrire di disturbi che generano il mal di pancia e il mal di stomaco, per esempio dopo aver ingerito un determinato cibo che contiene molti grassi oppure nel caso di una digestione non ottimale. 

Quando si soffre di dolore alla bocca dello stomaco sintomi molto frequenti sono bruciore, gonfiore, fitte intense e prolungate, ma anche talvolta difficoltà nella respirazione. A seconda della causa che genera nel paziente il gonfiore alla bocca dello stomaco, il disturbo può essere poi accompagnato da ulteriori sintomi come la nausea, il vomito o la sensazione di pienezza e quindi la successiva perdita di appetito.
La sensazione di pienezza è postprandiale (dopo i pasti), specialmente se il pasto non è stato eccessivo è definita come “dispepsia”. Questo sintomo, può essere il solo campanello d’allarme di un cancro gastrico e pertanto nella popolazione adulta va indagato con una visita presso il proprio medico di fiducia, gastroenterologo, o chirurgo generale, ed approfondito con una gastroscopia. 

Il dolore alla bocca dello stomaco può presentarsi anche sotto forma di crampi allo stomaco, che possono essere più o meno acuti e che vengono causati o da un funzionamento difettoso degli organi o quando gli stessi organi hanno subito vere e proprie lesioni accertate e visibili tramite esami medici dettagliati. I crampi allo stomaco provocano fitte nella zona superiore dell’addome e possono essere associati a sintomi quali gonfiore addominale, nausea e bruciore di stomaco.

È importante aggiungere però che i crampi allo stomaco sono molto diffusi nella popolazione e colpiscono dalle persone adulte fino ai bambini: nella maggioranza dei casi non è nulla di grave ed è rapidamente risolvibile attraverso la somministrazione di farmaci o migliorando l’alimentazione. È essenziale tuttavia rivolgersi sempre a un medico, evitando di trascurare il disturbo soprattutto se si manifesta costantemente.

Di seguito sono elencati i principali sintomi correlati al dolore alla bocca dello stomaco:

- Bruciore;

- Nausea;

- Vomito;

- Sensazione di pienezza;

- Gonfiore;

- Problemi di respirazione;

- Dolori intensi e continui;

- Perdita di appetito.

È inoltre opportuno tenere presente che, se questo tipo di disturbo è sporadico e passa rapidamente, poiché generato dall’assunzione di cibo in eccesso o da una bevanda gelata mal digerita, non bisogna assolutamente allarmarsi, ma semplicemente evitare in futuro di replicare l’assunzione di tali alimenti e limitarsi a fare i pasti più regolari e moderati. 

Nei casi in cui invece il dolore alla bocca dello stomaco compaia frequentemente e si presenti con sintomi dolorosi fino a diventare insopportabile, bisogna rivolgersi subito al personale medico competente in quanto potrebbe trattarsi di patologie ben più gravi.

Prenota la tua prossima Visita Gastroenterologica

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.

Dolore alla bocca dello stomaco: cause principali

Abbiamo visto che i fattori e le cause capaci di generare il dolore alla bocca dello stomaco possono essere numerose, del resto si tratta di un organo del corpo alquanto delicato e il fastidio accusato dal paziente può essere dunque provocato da diverse patologie o da condizioni derivanti da un determinato stile di vita poco raccomandabile. 

Considerando i motivi da noi finora analizzati, è molto importante che sia un medico qualificato a diagnosticare la patologia di cui soffre il paziente effettuando la corretta diagnosi o consigliando una ecografia o una gastroscopia

Di seguito riassumiamo le principali cause che possono scatenare il dolore alla bocca dello stomaco nella maggior parte dei casi:

- Eccessivo uso di alcool;

- Ansia e stress;

- Utilizzo di bibite gassate; 

- Ulcera gastrica;

- Celiachia;

- Intolleranza al lattosio;

- Intestino irritabile;

- Gravidanza;

- Infezione del pancreas;

- Stenosi;

- Infarto del miocardio;

- Ernia Iatale;

- Reflusso gastroesofageo;

- Tumore allo stomaco;

- Assunzione di frutta al termine dei pasti 

Grazie alla nostra rivoluzionaria piattaforma online Elty è possibile prenotare online a prezzi vantaggiosi una visita e scegliere le strutture convenzionate più vicine a casa o al proprio posto di lavoro, avendo così un notevole risparmio di tempo e denaro. 

Dolore alla bocca dello stomaco in gravidanza

Durante la gravidanza, molte donne possono avvertire dolore alla bocca dello stomaco, un sintomo comune legato ai cambiamenti ormonali e fisici che il corpo subisce durante questo periodo.

L’utero in espansione può infatti esercitare pressione sugli organi circostanti, tra cui stomaco e intestino, causando indigestione, acidità e gonfiore. Per di più, il dolore alla bocca dello stomaco in gravidanza può rallentare il processo di digestione, permettendo agli acidi di risalire verso l’esofago provocando bruciore allo stomaco.

Il dolore alla bocca dello stomaco gravidanza è piuttosto comune e non deve preoccupare, tuttavia è sempre consigliabile consultare un medico o un ostetrico, così da escludere eventuali altre cause e ricevere suggerimenti su come gestire ed alleviare l’infiammazione in modo sicuro per la madre e per il futuro nascituro.

Dottori che lavorano insieme

Vorresti parlare con un medico?

Ottieni un mese di chat illimitata con un medico a te dedicato

Scopri adesso

Dolore alla bocca dello stomaco: cura e rimedi

Per contrastare il dolore alla bocca dello stomaco i rimedi non mancano: in primis non assumere cibi grassi o piccanti, non fumare e non bere alcolici o caffeina. Inoltre è consigliato mangiare in maniera corretta masticando bene e senza ingerire eccessive quantità di cibo, in particolare a cena o prima di mettersi a letto. 

In presenza di dolore alla bocca dello stomaco, rimedio valido è anche quello di suddividere i pasti in più spuntini facilmente digeribili, incrementando poi l’assunzione di frutta e verdura. Ad una sana alimentazione, è consigliabile abbinare anche l’attività fisica: insomma, una dieta corretta è sicuramente un metodo di prevenzione utile da adottare e, se unita a uno stile di vita equilibrato, rappresenta un efficace rimedio o deterrente contro la patologia che abbiamo analizzato in questo articolo.

Per quanto riguarda i medicinali, esistono diversi farmaci che possono aiutare a ridurre il dolore epigastrico, come gli antiacidi o in generale quelli che riducono la produzione di acido nello stomaco. Sicuramente parlare con un medico o un gastroenterologo è fondamentale per ricevere la prescrizione dei farmaci adeguati da acquistare ed assumere. In altri casi, il professionista può invece consigliare di eseguire un’ ecografia o una più accurata gastroscopia.

Infine, gestire lo stress attraverso tecniche di rilassamento come la meditazione o lo yoga o semplicemente dedicare più tempo a se stessi e allo sport all’aria aperta, possono essere rimedi utili per contrastare il dolore alla bocca dello stomaco.

FAQ Dolore alla bocca dello stomaco: le risposte alle domande più frequenti

Cosa prendere per dolore alla bocca dello stomaco?

Per alleviare il dolore alla bocca dello stomaco solitamente viene consigliato l’uso di farmaci antiacidi, altrimenti si può ricorrere a farmaci procinetici da banco a base di metoclopramide e dimeticone. Tra i medicinali più diffusi esistono  anche Maalox, Biochetasi, Valontan e Gaviscon.
Anche il paracetamolo può essere un utile antidolorifico in caso di epigastralgia.
E’ importante, in caso di dolore allo stomaco, evitare la categoria farmacologica dei FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) tra quali: ketoprofene, ibuprofene e diclofenac. 

Cosa mangiare con dolore alla bocca dello stomaco?

Quando si soffre di dolore alla bocca dello stomaco è consigliato mangiare verdura in gran quantità e in generale assumere cibi freschi. Le banane sono un tipo di frutta altamente indicato poiché sono facili da digerire e contengono potassio. Vi sono poi varie bevande come tisane e camomille, ma anche bere tanta acqua è consigliato qualora si soffra di bruciori alla bocca dello stomaco.

Come alleviare il dolore alla bocca dello stomaco?

Per alleviare il dolore alla bocca dello stomaco è necessario seguire le procedure e i comportamenti che ci vengono indicati dal farmacista o dal medico di base, come per esempio bere molta acqua, evitare alcolici, cibi piccanti o irritanti e non fumare, ma anche non sentirsi eccessivamente stressati dal punto di vista psicologico. Naturalmente utilizzare i farmaci da banco o quelli prescritti dal medico è estremamente utile per alleviare il dolore alla bocca dello stomaco. In generale, uno stile di vita più sano, un’alimentazione controllata e anche una buona qualità del sonno sono tutti rimedi utili.

Cosa può essere dolore alla bocca dello stomaco?

Quando il paziente soffre di dolore alla bocca dello stomaco solitamente può essere collegato a disturbi quali la gastrite acuta, l’ulcera gastrica, la celiachia, l’intestino irritabile e altre patologie che erodono lo stomaco. È consigliato quindi recarsi da un professionista e non sottovalutare questo tipo di malattie e i loro sintomi, specie se persistenti. L’intervento di un gastroenterologo serve anche a scongiurare o individuare la presenza di un tumore gastrico o di un cancro ulcerato.

Quanto dura il dolore alla bocca dello stomaco?

La durata del dolore alla bocca dello stomaco varia a seconda della causa scatenante. Se il paziente ha solo mangiato una quantità eccessiva di cibo eccessiva, ha consumato una bevanda troppo fredda e in generale ha abitudini alimentari non corrette, il dolore durerà per un periodo di tempo limitato prima di andarsene: parliamo, al massimo, di qualche settimana. Nei casi in cui però il dolore si manifesti in modo prolungato e intenso, vi possono essere patologie che è lecito far monitorare da un medico qualificato e in una struttura apposita dotata di tutte le strumentazioni necessarie.

Quali sono i primi sintomi di un tumore allo stomaco?

I primi sintomi di un tumore allo stomaco sono la sensazione di pienezza, nausea o vomito, il bruciore di stomaco e anche la presenza di sangue nelle feci del paziente. Nel caso fossero riscontrati questi sintomi è utile effettuare una gastroscopia così da avere un responso più preciso della situazione in corso.

Prenota la tua prossima Visita Gastroenterologica

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.