DaVinci Salute è diventato Elty! Gli stessi servizi in clinica ed online, in una veste nuova. LEGGI DI PIÙ

Visita odontoiatrica: cosa è, come funziona, quando farla

Revisionato da: Elty~March 12, 2024
7 minuti

Visita odontoiatrica: cosa è e chi se ne occupa

La visita odontoiatrica rappresenta un controllo di primaria importanza per la salute della bocca e dei denti, che viene effettuato da uno specialista qualificato, detto dentista o odontoiatra. Oltre a focalizzarsi sull’aspetto estetico, la visita consente di prevenire, diagnosticare e trattare numerose situazioni o disturbi, che possono condizionare la zona orale e i denti del paziente.

In particolare, la visita odontoiatrica, pone l’accento sulla prevenzione. L’odontoiatra infatti, propone di volta in volta al paziente, in base alle necessità di ogni singolo caso, dei suggerimenti per mantenere un adeguato livello d’igiene orale, che comprende l’uso dello spazzolino, il filo interdentale e, qualora vi sia l’impellenza, determinati prodotti quali collutori o dentifrici particolari.

La visita odontoiatrica è uno strumento essenziale per individuare e trattare tempestivamente eventuali problematiche o situazioni critiche, riuscendo dunque a gestirle prima che peggiorino e che richiedano un esborso economico più esoso da parte del paziente.

Condizioni di malessere orale possono essere causate da problemi non diagnosticati, quali le patologie gengivali o le carie e, se non vengono trattate efficacemente per tempo, possono deteriorarsi ulteriormente, provocando in determinati casi la perdita dei denti.  

La visita dentistica è un’opportunità anche per monitorare patologie quali il diabete o di tipo cardiovascolare, che possono provocare ripercussioni per la salute orale. Solitamente il consulto viene svolto presso uno studio dentistico, ma in particolari situazioni le visite odontoiatriche si possono effettuare in altre strutture come cliniche specializzate, ospedali o strutture di assistenza a lungo termine.

Un altro aspetto da tenere in considerazione sono gli ambiti d’interesse delle figure maggiormente competenti nel campo della salute orale, ossia il dentista e l’odontoiatra. Il dentista si concentra maggiormente sui denti e sulle gengive, mentre l’odontoiatra prende in esame una estesa varietà di problematiche che coinvolgono l’intero apparato orale.

Nel corso della visita dentistica, il dentista svolge l’esame dei denti per scovare le carie, analizza le gengive per individuare campanelli d’allarme per patologie gengivali e ispeziona il livello generale di salute orale della persona. Spesso ci si reca quando si avverte il mal di denti, ma è consigliato svolgerla periodicamente a prescindere da eventuali dolori.

Inoltre durante la visita dentistica il compito del dentista è prevenire e trattare problemi diffusi delle gengive e relativi alla salute dei denti ed effettuare la pulizia dei denti eliminando la placca e il tartaro che non possono essere rimossi con il semplice spazzolino o con l’uso del filo interdentale.

Prenota la tua Visita Odontoiatrica a

Visita odontoiatrica e cura odontoiatriche: come funzionano

La visita odontoiatrica è un esame molto diffuso per la cura della salute orale, valido come strumento per la prevenzione e per individuare le problematiche del cavo orale, così da poter suggerire iniziative precauzionali vantaggiose per il paziente.

La visita comincia con il dentista o l’odontoiatra che effettua l’anamnesi del paziente, consentendo di ricavare preziose informazioni su problemi pregressi, le abitudini quotidiane quali il fumo o l’alimentazione ed eventuali sintomi avvertiti ultimamente.

Successivamente il dentista effettua un esame clinico accurato e minuzioso e con l’ausilio di una luce adeguata e dispositivi particolari, quali specchietti e sonde, analizza denti, gengive, palato, lingua e l’interno delle guance. L’obiettivo di questi test dettagliati è ricercare segni di carie, indagare sulle condizioni delle gengive, controllare l’integrità di otturazioni e corone e localizzare eventuali anomalie quali abrasioni, erosioni o lesioni orali.

Non di rado, per avere una panoramica più completa, l’odontoiatra o il dentista realizza delle radiografie il cui intento è consentire una visione più particolareggiata dell’interno dei denti e delle strutture ossee, facendo luce su eventuali problemi quali le carie interdentali o sotto le gengive non visibili ad occhio nudo.

In determinate situazioni il dentista prende in considerazione l’occlusione, ossia il modo in cui i denti superiori e inferiori entrano in contatto quando la bocca viene chiusa. Un’occlusione non corretta può comportare nel paziente mal di testa, deterioramento dei denti e anomalie dell’articolazione.

Al termine dell’esame clinico e delle radiografie il dentista individua le possibili cure odontoiatriche necessarie per ripristinare una condizione di benessere orale nel paziente. Peraltro istruisce il paziente su come conservare o aumentare il proprio livello di igiene orale quotidiana, indicando come spazzolare i denti nel modo giusto, il corretto impiego del filo interdentale e particolari prodotti per il mantenimento di una bocca sana.

Le cure odontoiatriche includono numerose tipologie e varietà di trattamenti in grado di mantenere, ristabilire e incrementare le condizioni di salute della bocca, dei denti, delle gengive e delle strutture a loro collegate. Le cure odontoiatriche prevedono pulizie professionali, fluorurazione e l’educazione all’adeguata igiene orale per prevenire carie e patologie gengivali. 

Inoltre comprendono procedure quali otturazioni, ricostruzioni e trattamenti canalari per curare le carie e ripristinare le funzionalità e l’estetica dei denti. Per migliorare l’aspetto dei denti e del sorriso esistono cure odontoiatriche efficaci tipo sbiancamento dei denti, faccette e bonding, mentre per contrastare le patologie gengivali si utilizzano procedure quali il debridement gengivale e la chirurgia parodontale. 

Qualora il paziente debba sistemare l’allineamento dei denti o presenti anomalie della masticazione, il dentista può usufruire di apparecchi ortodontici tradizionali, allineatori trasparenti o altre tecnologie. Infine, ulteriori cure odontoiatriche prevedono l’utilizzo di corone, ponti, dentiere e impianti dentali per sostituire denti mancanti ed estrazioni dentali o interventi chirurgici per sistemare atipicità fondamentali della bocca e della mandibola.

Prenota la tua prossima Visita Odontoiatrica

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.

Visita odontoiatrica: quando farla

Riuscire a comprendere il momento più idoneo per prenotare una visita odontoiatrica è certamente di primaria importanza per preservare una corretta salute orale. 

In genere è consigliato effettuare visite dentistiche periodiche e regolari, tuttavia vi sono determinate situazioni per cui il prezioso supporto dell’odontoiatra diventa imprescindibile per il paziente. Ma per avere un quadro più chiaro e accurato, vediamo le tre principali motivazioni che ci spingono a prenotare una visita odontoiatrica:

- Visite di routine: gli adulti e i bambini dovrebbero recarsi dal dentista ogni 6 mesi in quanto gli appuntamenti a cadenza regolare sono importanti per prevenire ed individuare con il giusto tempismo disturbi quali le carie o le patologie gengivali. Inoltre le visite di routine vengono predisposte dal dentista in seguito a cure odontoiatriche come un’otturazione, un trattamento canalare o l’aggiunta di un impianto;

- Situazioni specifiche: qualora il paziente avverta dolore ai denti o alle gengive possono essere il campanello d’allarme per carie, infezioni o ulteriori problematiche. Una sensibilità repentina al caldo, al freddo o alla pressione può essere la spia di recessione gengivale, carie o erosione dello smalto. La visita odontoiatrica serve anche per chi nota sanguinamento delle gengive durante il lavaggio dei denti, ma anche gonfiore e arrossamento sono possibili avvisaglie di patologie gengivali. Infine la visita odontoiatrica consente di far luce su eventuali cambiamenti o fastidi come le macchie sui denti, disallineamento e la comparsa di lesioni o ulcere nella bocca;

- Prevenzione e manutenzione: la visita odontoiatrica è suggerita per le donne in gravidanza per verificare cambiamenti ormonali, che possono condizionare lo stato di salute orale. Lo stesso vale per i pazienti che soffrono di patologie quali diabete, malattie cardiovascolari o di fastidi alimentari che ricevono grande beneficio da tale esame.

Visita odontoiatrica: quanto costa e quanto dura

Il prezzo per effettuare una visita odontoiatrica in Italia varia a seconda della Regione e della clinica presso cui viene effettuato l’intervento. Qualora si effettui una visita odontoiatrica presso una delle cliniche convenzionate con Elty, il prezzo oscilla tra 40 euro e 100 euro.

La durata della visita dentistica può spaziare solitamente tra i 30 e i 60 minuti in base alle necessità del paziente e alla situazione generale constata dall’esperto. La prima visita logicamente è quella che impiega più tempo.

Sfruttando i vantaggi di l'innovativa piattaforma Elty puoi individuare velocemente le cliniche più all’avanguardia convenzionate con noi e controllare la disponibilità di quelle più vicine a te direttamente sul nostro portale. Grazie ai benefici dati dalla tecnologia è possibile prenotare una visita odontoiatrica in tempi rapidi e senza dover effettuare spostamenti scomodi dal proprio posto di lavoro o dalla zona abitativa,  risparmiando tempo e denaro prezioso. Il servizio di Elty è fruibile da desktop o tramite APP mobile ed è in grado di gestire tutte le fasi fino alla visita.

Dottori che lavorano insieme

Vorresti parlare con un medico?

Ottieni un mese di chat illimitata con un medico a te dedicato

Scopri adesso

FAQ Visita odontoiatrica: le risposte alle domande più frequenti

Cos’è la visita odontoiatrica?

La visita odontoiatrica è un esame medico focalizzato sulla salute della bocca, dei denti, delle gengive e delle strutture connesse, che consente di prevenire, diagnosticare e trattare numerose patologie o situazioni che riguardano il cavo orale.

A cosa serve la visita odontoiatrica?

La visita odontoiatrica permette di prevenire carie, patologie gengivali, infezioni e altri disturbi orali. Grazie al test è possibile diagnosticare precocemente carie nascoste, analizzare lo stato di salute delle gengive e controllare la presenza di eventuali anomalie orali. La visita odontoiatrica serve per eseguire trattamenti di manutenzione e cura, identificare trattamenti odontoiatrici adeguati, monitorare la salute orale del paziente e consigliarlo riguardo all’igiene orale quotidiana.

Quando fare la prima visita odontoiatrica?

La prima visita è consigliabile che sia svolta entro il primo anno di vita del bambino o al più tardi quando compare il primo dente da latte.

Quanto dura la visita odontoiatrica?

La visita odontoiatrica dura solitamente un periodo compreso tra i 30 e i 60 minuti in base alle necessità di ogni paziente caso per caso.

Quando effettuare la visita odontoiatrica?

I casi in cui si rende necessaria una visita odontoiatrica sono numerosi: fare controlli regolari per la prevenzione, presenza di dolore o malessere, un’improvvisa sensibilità al caldo, al freddo o alla pressione, problematiche delle gengive, cambiamenti nell’aspetto dei denti e della bocca fino alle visite specifiche per bambini entro il primo anno d’età o per gli adulti, soprattutto per quelli con condizioni mediche quale il diabete che possono condizionare la salute orale.

Prenota la tua prossima Visita Odontoiatrica

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.