DaVinci Salute è diventato Elty! Gli stessi servizi in clinica ed online, in una veste nuova. LEGGI DI PIÙ

RX cervicale: cosa è, come funziona e quando farla

Revisionato da: Elty~March 18, 2024
7 minuti



RX cervicale: cosa è e chi se ne occupa

In questo articolo sulla RX cervicale approfondiremo tutti gli aspetti che riguardano una delle categorie di radiografia più diffuse nel settore della medicina, ma vedremo anche per bene il rachide cervicale cos’è e che funzione svolge nel corpo umano. 

Il rachide cervicale è costituito da sette vertebre, che supportano la testa e permettono un’ampia varietà di movimenti. Questa articolata struttura è fondamentale per sorreggere il capo, proteggere il midollo spinale e fornire flessibilità e mobilità al collo.

Possiamo affermare che la rx cervicale è un esame diagnostico che utilizza raggi X per fornire immagini accurate della parte superiore della colonna vertebrale localizzata nella regione del collo, detto appunto rachide cervicale.

Risulta una tecnica che è valida per diagnosticare, monitorare e programmare il trattamento più consono per varie situazioni fastidiose o potenzialmente dannose che condizionano le vertebre cervicali, i dischi intervertebrali e le strutture adiacenti.

La procedura alla base dell’rx rachide cervicale approfitta della capacità dei raggi X di attraversare i tessuti del corpo e, nel corso dell’esame, i raggi passano tramite il collo e vengono catturati da un rilevatore posizionato sul lato opposto.

I tessuti maggiormente densi, quali le ossa, frenano i raggi apparendo più chiari nell’immagine finale, al contrario i tessuti più morbidi fanno passare più raggi e quindi risultano più scuri. Questo contrasto rende l’immagine particolareggiata e consente di individuare anomalie strutturali, lesioni, infezioni o patologie degenerative.

La radiografia cervicale è un test rapido, non invasivo e indolore, che non necessita di particolari preparazioni, anche se è importante comunicare al medico o al tecnico radiologo la presenza di eventuali protesi metalliche, gravidanze o allergie a specifici materiali quali il contrasto iodato, che in alcuni casi viene impiegato per aumentare la visibilità di determinate strutture.

Il compito di effettuare l’RX cervicale è del tecnico radiologo, ossia un professionista qualificato nell’utilizzo di apparecchiature radiologiche. Al termine del test le immagini vengono solitamente interpretate da un radiologo specializzato nell’analisi di immagini mediche.

Il radiologo stila un referto in cui descrive l’esito dell’esame ponendo maggiore attenzione eventuali anomalie o condizioni patologiche. Il referto generalmente viene discusso dal paziente con il medico curante o con lo specialista che ha richiesto il test, come un ortopedico o un neurologo, al fine di stabilire i passaggi successivi per ripristinare il benessere del paziente.

RX cervicale: cosa si vede e come funziona

L’rx cervicale, al pari di ogni tecnica radiografica, si fonda sull’impiego dei raggi X e durante l’esame il paziente viene fatto posizionare in maniera che la regione del collo sia allineata con l’apparecchiatura fotografica.

I raggi X vengono emessi da un lato e catturati da un rilevatore posizionato dall’altra parte e quando attraversano il corpo vengono assorbiti in modo molto differente a seconda della densità dei tessuti che incontrano.

Le ossa, essendo così dense, assorbono una gran quantità di radiazioni e quindi appaiono chiare o bianche sulle immagini radiografiche. Questo contrasto permette di visualizzare la struttura delle vertebre cervicali con chiarezza.

Grazie all’rx cervicale cosa si vede è fondamentale. Oltre alle vertebre in sé, è possibile notare gli spazi tra una vertebra e l’altra dove si posizionano i dischi intervertebrali. Nonostante i dischi stessi non siano direttamente visibili, essendo formati da tessuto molle, lo spazio che occupano e le loro condizioni indirette possono essere comunque valutate. 

Inoltre grazie al test possono essere acquisite immagini da varie angolazioni quali le proiezioni antero-posteriore, laterale e obliqua. Con ciascuna proiezione ottenuta tramite l’rx cervicale cosa si vede risiede soprattutto in una visione specifica delle strutture cervicali che può evidenziare diversi elementi.

La vista laterale è particolarmente utile per analizzare l’allineamento delle vertebre, la presenza di fratture, la degenerazione dei dischi intervertebrali e per verificare la presenza di anomalie congenite o acquisite.

In un’immagine radiografica si possono identificare anche altri elementi come l’integrità delle articolazioni tra le vertebre, la presenza di calcificazioni, segni di artrite, alterazioni della forma delle vertebre o segnali di processi patologici quali tumori o infezioni.

Nel caso dell’osteoartrite, attraverso l’rx cervicale cosa si vede? Per esempio le riduzioni degli spazi articolari, la formazione di osteofiti e le alterazioni della forma delle vertebre. Tutte problematiche che meritano successivamente di essere trattate con attenzione.

L’esame rx cervicale ha una durata media di 15 minuti quindi possiamo definirlo un test rapido ma estremamente utile. Per fare l’rx cervicale il costo varia in basa alla decisione del paziente di optare per una struttura appartenente al Servizio Sanitario Nazionale o per una clinica privata. Il ticket per un esame rx cervicale presso una struttura pubblica ha un prezzo che varia in base alla Regione in cui viene effettuato, mentre in una clinica privata il prezzo è compreso tra i 25 euro e i 100 euro.

Prenota subito una RX Cervicale

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.

RX cervicale: quando farla

L’rx cervicale è un esame diagnostico che risulta prezioso in diversi ambiti clinici, specialmente nel momento in cui il paziente manifesta sintomi precisi, che rappresentano il campanello d’allarme per problematiche nella regione del collo o nelle strutture circostanti:

- Il test rx cervicale è in grado di individuare cause quali l’artrosi, fratture o alterazioni della postura delle vertebre alla base di dolori persistenti o acuti nella regione cervicale, soprattutto quando il dolore non migliora con il riposo;

- Nel caso di incidenti quali cadute, stradali o lesioni sportive che interessano il collo o la testa, l’rx cervicale consente di escludere fratture, disallineamenti o ulteriori lesioni gravi;

- Avvertire una limitazione nei movimenti del collo come quando si gira la testa, può rappresentare la spia per eventuali patologie come l’artrite o la presenza di alterazioni vertebrali, che rendono indispensabile effettuare l’rx cervicale;

- Se un individuo percepisce che il dolore avvertito al collo si diffonde verso le braccia o nelle mani, può essere il sintomo di compressione nervosa o di problemi ai dischi intervertebrali quali ernie o protrusioni. In tal senso si consiglia una rx cervicale ernia;

- Avvertire nelle mani o nelle braccia sintomi quali debolezza, formicolii o intorpidimento può essere il segnale di una compressione delle radici nervose nella colonna cervicale e potrebbe dunque rendersi necessario effettuare l’rx rachide cervicale;

- Particolari tipologie di mal di testa, specialmente se frequenti, che hanno origine alla base del cranio o nella parte posteriore del collo sono legati a malesseri nella colonna cervicale e il paziente può essere indirizzato a svolgere la radiografia cervicale;

- L’rx cervicale permette di indagare eventuali e visibili alterazioni nell’allineamento naturale del collo quali un’inclinazione o una curvatura anomala;

- Infine l’rx alla cervicale è valida per escludere o confermare la presenza di processi infettivi o neoplastici a livello delle vertebre cervicali, nel caso in cui il paziente manifesti sintomi tipo febbre, perdita di peso improvvisa o dolore notturno continuo.

Grazie all’innovativa piattaforma Elty puoi individuare rapidamente le strutture sanitarie più vicine alla tua zona abitativa o al tuo posto di lavoro, dopodiché è possibile fissare una RX cervicale ad un costo accessibile e senza perdite di tempo. Sfrutta al meglio i vantaggi della tecnologia per fissare un appuntamento in pochi minuti, il servizio è fruibile da pc o da APP mobile Elty.

FAQ RX cervicale: le risposte alle domande più frequenti

Cosa si vede con rx cervicale?

Grazie al test rx cervicale è possibile vedere la struttura delle vertebre cervicali, segnali di artrosi, formazioni di osteofiti e altri cambiamenti nelle vertebre. L’rx cervicale è in grado poi di evidenziare la presenza di infezioni, tumori che colpiscono l’osso o malformazioni congenite.

Che cos’è un rx rachide cervicale?

L’esame rx cervicale consente, tramite l’utilizzo dei raggi X, di ricavare immagini particolareggiate delle strutture ossee della regione del collo, specialmente delle vertebre cervicali, ossia le sette ossa che formano la parte superiore della colonna vertebrale situate nel collo. Il test è rapido e indolore ed è realizzato per individuare o esaminare problematiche legate a tali vertebre quali lesioni, patologie degenerative, infiammazioni, deformità o ulteriori situazioni mediche.

Come si svolge rx alla colonna cervicale?

Il paziente come primo passaggio può essere invitato a rimuovere gioielli, occhiali e altri oggetti metallici, che potrebbero condizionare l’esito dell’esame. Successivamente la persona viene fatta posizionare in piedi o seduta e vengono acquisite le immagini per le quali possono rendersi necessarie diverse angolazioni. L’esame è breve e non dura più di 10 o 15 minuti.

Quanto costa rx cervicale?

Il costo per l’rx cervicale varia in basa alla decisione del paziente di optare per una struttura appartenente al Servizio Sanitario Nazionale o per una clinica privata.  Il ticket per un esame rx cervicale svolto presso una struttura pubblica ha un costo che varia in base alla Regione in cui viene effettuato, mentre in una clinica privata il prezzo medio spazia generalmente tra i 25 e i 100 euro.

Quando fare rx cervicale?

L’rx cervicale è indicata per varie situazioni tra cui dolore persistente al collo, traumi alla testa o al collo, rigidità o limitazione nel movimento, diffusione del dolore in altre zone del corpo, febbre, formicolio, intorpidimento delle braccia e mal di testa cronici o frequenti. Infine l’rx cervicale viene richiesta per verificare una curvatura anormale del corpo e in presenza di sintomi di infezioni o raramente di tumore.

Prenota subito una RX Cervicale

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.