DaVinci Salute è diventato Elty! Gli stessi servizi in clinica ed online, in una veste nuova. LEGGI DI PIÙ

RX bacino: cosa è, come funziona e quando farla

Revisionato da: Elty~March 18, 2024
8 minuti

RX bacino: cosa è e chi se ne occupa

L’RX bacino - nota anche in campo medico come radiografia del bacino - è un esame diagnostico che viene diffusamente impiegato per ricavare immagini chiare dell’area del bacino e dunque scovare eventuali disturbi o anomalie del sistema osteo-articolare.

Il bacino (o pelvi) è una zona del corpo posizionata tra l’addome e le gambe e che comprende ossa importanti quali l’osso sacro, l’ileo e il pube e altre diverse articolazioni come quelle dell’anca.

L’rx bacino è alquanto efficace per diagnosticare e monitorare numerose patologie o situazioni mediche ed è quindi utilizzata per individuare fratture o lesioni ossee a seguito di traumi, esaminare anomalie congenite e patologie degenerative quali l’artrosi o ancora per accertare la presenza di infezioni o, seppur più raramente, tumori. 

Per di più l’RX bacino riveste un ruolo primario nella pianificazione pre-operatoria e per le visite di controllo periodiche successive ad un intervento chirurgico in ortopedia.

La figura medica che si occupa di effettuare l’RX bacino è quella del tecnico radiologo, ossia un professionista specializzato nell’utilizzo delle apparecchiature di imaging medico. Il tecnico ha il compito di assicurarsi che il paziente sia posizionato correttamente e di gestire l’equipaggiamento per ottenere immagini di qualità

In ogni caso l’interpretazione delle radiografie spetta al radiologo, il medico esperto nell’analisi delle immagini diagnostiche, che le analizza per individuare eventuali anomalie e, successivamente,  redige un referto accurato, che viene poi discusso con il medico curante del paziente, solitamente un medico di base, un ortopedico, un reumatologo o altri specialisti a seconda del contesto clinico.

Per fare una RX bacino il costo cambia in base alla decisione dell’individuo di recarsi presso una struttura appartenente al Servizio Sanitario Nazionale o in una clinica privata. Nel primo caso il costo dipende dal ticket previsto dalla Regione, mentre nel secondo il prezzo è compreso tra i 50 euro e i 150 euro.

RX Bacino per anche: cosa è

L’RX bacino per anche è una radiografia specifica che si focalizza sulla zona del bacino con un’attenzione particolare sulle articolazioni dell’anca e che è molto importante per diagnosticare ed esaminare problemi legati alle anche che comprendono ossa, cartilagini, legamenti e tessuti circostanti. Questa procedura è richiesta in presenza di dolore all’anca, limitazione nei movimenti o successivamente a traumi.

L’RX bacino per le anche è impiegata poi per identificare fratture, artrite, displasia, alterazioni causate dall’usura o patologie degenerative e pure per verificare l’evoluzione di patologie croniche o il risultato di interventi chirurgici quali la sostituzione dell’anca.

A realizzare l’rx bacino per anche è un tecnico radiologo, il cui compito è quello di posizionare adeguatamente il paziente e di utilizzare l’attrezzatura radiografica per ottenere immagini nitide. 

L’analisi e l’interpretazione delle immagini sono compito, anche in questo caso, del radiologo che le esamina per individuare anomalie o patologie e compila un referto che fornisce informazioni dettagliate sullo stato delle articolazioni dell’anca e delle strutture circostanti.

In particolari contesti l’RX bacino per anche è seguita da ulteriori accertamenti diagnostici, qualora si rendano indispensabili informazioni più dettagliate sui tessuti molli adiacenti le articolazioni. 

Prenota una RX bacino

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.

RX bacino: come funziona

Il procedimento necessario per effettuare l’RX bacino è simile a quello delle altre radiografie, ma si concentra maggiormente sulla zona del bacino, che comprende le ossa dell’anca, l’osso sacro e le ossa pelviche. Si tratta di un esame veloce e indolore che richiede solitamente un tempo non superiore ai 15 minuti.

Per comprendere con l’rx bacino cosa si vede, cominciamo con l’illustrare il fondamentale ruolo dei raggi X, ossia una forma di radiazione elettromagnetica, che quando attraversano il corpo vengono assorbiti in maniera differente a seconda della densità dei tessuti che incontrano.

Le ossa sono molto dense e assorbono una grande quantità di raggi X, apparendo bianche sulle immagini radiografiche. I tessuti molli, quali i muscoli e gli organi interni, assorbono meno radiazioni e appaiono grigie sulle immagini radiografiche.

Nel corso dell’esame il paziente viene fatto posizionare ed è importante che resti immobile per evitare che le immagini risultino sfocate. Risulta infatti essenziale ottenere la migliore visualizzazione possibile delle strutture ossee del bacino.

Al paziente può dunque essere chiesto di sdraiarsi sulla schiena, sul fianco o assumere altre posizioni in base alle necessità cliniche. Dopo aver fatto posizionare il paziente, il tecnico radiologo si dirige verso una cabina protetta per attivare la macchina radiografica. 

L’emissione dei raggi X è un procedimento rapido e indolore, mentre attraversano il corpo colpiscono una lastra fotografica o un sensore digitale situato dall’altro lato del paziente creando così l’immagine del bacino.

Al termine del test le immagini vengono rielaborate e visualizzate su un monitor o stampate su pellicole apposite. Il radiologo analizza le immagini per verificare la struttura delle ossa alla ricerca di segni di fratture, disallineamenti, erosioni ossee o altre anomalie. 

L’interpretazione delle radiografie del bacino necessita conoscenza ed esperienza poiché le strutture ossee variano significativamente da individuo a individuo. Qualsiasi dettaglio va tenuto in considerazione in quanto anche le minime variazioni possono essere la spia di condizioni patologiche.

A tal proposito devi sapere che grazie all’innovativa piattaforma Elty è possibile individuare le cliniche o le strutture mediche più vicine alla tua zona abitativa o al tuo posto di lavoro, così da poter fissare una visita in tempi rapidi e ad un prezzo vantaggioso. Per usufruire del servizio è sufficiente disporre di un pc o della nostra APP mobile. 

Dottori che lavorano insieme

Vorresti parlare con un medico?

Ottieni un mese di chat illimitata con un medico a te dedicato

Scopri adesso

RX bacino: cosa si vede e quando farla

La radiografia bacino è un esame diagnostico utile in numerose situazioni cliniche e potenzialmente rischiose. La decisione di eseguire una rx del bacino viene presa da uno specialista basandosi sulle necessità del paziente.

Vi sono senza dubbio circostanze diffuse in cui il test si rivela molto valido, ma proseguiamo spiegando in maniera precisa con l’rx bacino cosa si vede e quando è il caso di farla.

L’RX bacino è fondamentale in presenza di traumi quali cadute, incidenti sportivi, lavorativi o stradali, per individuare fratture o lesioni delle ossa pelviche e dell’anca. Specialmente nei pazienti che evidenziano dolore, gonfiore o difficoltà di movimento.

Il test permette poi di stabilire la causa di dolore cronico o ricorrente all’anca, che generalmente è collegata a condizioni quali l’artrite, l’osteoporosi o ulteriori patologie degenerative.

L’RX bacino si rivela prezioso per gli interventi chirurgici nella zona pelvica o nell’anca per la fase di pianificazione pre-operatoria e nel follow up post-operatorio con l’intento certificare il corretto posizionamento delle protesi e la guarigione delle ossa. 

La radiografia del bacino è altresì indicata nei neonati e nei bambini piccoli per diagnosticare o escludere la displasia nell’anca, una condizione per cui la testa del femore non è correttamente allineata con l’acetabolo dell’anca. Inoltre quando vi è il sospetto di un’infezione ossea o la presenza di una massa tumorale nel bacino la radiografia fornisce immagini utili per la diagnosi.

Infine l’RX bacino permette di indagare su sintomi di difficile interpretazione per escludere problemi a livello delle strutture delle ossa pelviche. I sintomi di difficile interpretazione sono la debolezza delle gambe, cambiamenti nel modo di camminare o perdita di peso inspiegabile.

RX bacino sotto carico: come si esegue

L’RX bacino sotto carico è una tipologia di radiografia del bacino, che viene eseguita mentre il paziente è in posizione eretta o in una posizione che simula il carico, ossia il peso di un oggetto, sulle articolazioni dell’anca.

Questa radiografia è utilizzata per verificare come le articolazioni o le ossa pelviche rispondono al peso del corpo ed è in grado di fornire informazioni importanti, che non sempre sono visibili nelle radiografie tradizionali eseguite in posizione supina o sdraiata.

La radiografia bacino sotto carico è consigliata specialmente nel momento in cui si sospetta che i sintomi del paziente siano condizionati o peggiorati dal peso o dal carico sulle articolazioni.

Nei pazienti con dolore all’anca o sospette patologie degenerative quali l’artrosi, l’rx bacino sotto carico può localizzare anomalie o alterazioni che non sono evidenti quando l’articolazione è a riposo.

Se ti stai domandando l’rx bacino sotto carico come si esegue, devi sapere che il processo di acquisizione delle immagini è simile a quello di una radiografia standard. Il paziente viene fatto sdraiare davanti al rilevatore di immagini e il tecnico radiologo fornisce le istruzioni su come stare in piedi e su come posizionarsi.

La macchina radiografica emette dei raggi X che passano tramite il corpo e sbattono contro il rilevatore dando vita ad un’immagine delle strutture ossee sotto carico. Le immagini vengono poi esaminate dal radiologo, che analizza lo stato delle articolazioni dell’anca, la presenza di alterazioni artrosiche, eventuali deformità ossee o altri segni patologici che possono essere accentuati dalla posizione eretta.

FAQ RX bacino: le risposte alle domande più frequenti

Che cos’è RX bacino?

L’RX bacino è un esame diagnostico che impiega raggi X per creare immagini dettagliate delle strutture ossee nella regione pelvica, la quale comprende le ossa dell’anca, il sacro e le ossa pelviche. Il test è rapido e indolore e vien utilizzato per verificare la salute delle ossa del bacino, individuare fratture, diagnosticare malattie quali artrite o l’osteoporosi e per altri scopi diagnostici. 

Come si esegue rx bacino?

L’rx bacino è un esame semplice e non invasivo il cui primo passaggio è la preparazione, che richiede di rimuovere gioielli e oggetti metallici che potrebbero interferire con l’immagine radiografica. Successivamente il paziente viene fatto adagiare sul tavolo radiologico in posizione corretta per poi poter passare all’acquisizione delle immagini. Durante la radiografia il paziente deve rimanere immobile per alcuni secondi.

Quanto costa rx bacino e anche?

L’rx bacino e anche, nella sanità pubblica, ha un costo che varia leggermente di Regione in Regione, mentre in una clinica privata il costo è compreso tra i 50 euro e i 150 euro.

Cosa si vede con RX bacino?

Grazie alla radiografia del bacino è possibile visualizzare nel dettaglio le ossa del bacino, incluse il sacro, le ossa iliache, l’ischio e il pube. Inoltre permette di visionare le articolazioni dell’anca, consentendo di esaminare la relazione tra la testa del femore e l’acetabolo dell’osso pelvico.

Perché fare la RX al bacino?

L’RX bacino è un esame fondamentale per identificare fratture e traumi, diagnosticare condizioni che provocano dolore, valutare patologie degenerative, controllare il corretto posizionamento delle protesi o la guarigione delle ossa dopo un intervento chirurgico e infine ricercare le cause alla base del dolore insolito di cui non si conosce l’origine.

Prenota una RX bacino

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.