DaVinci Salute è diventato Elty! Gli stessi servizi in clinica ed online, in una veste nuova. LEGGI DI PIÙ

Endocrinologo: chi è, cosa cura e quando prenotare una visita

Elty
Revisionato da: Elty~March 18, 2024
7 minuti

Endocrinologo: chi è e di cosa si occupa

L’endocrinologo è una figura medica specializzata nello studio, nella diagnosi e nel trattamento delle patologie e dei disturbi del sistema endocrino, ossia un complesso insieme di ghiandole che partecipano nella produzione degli ormoni.

Gli ormoni sono sostanze chimiche che si spostano tramite il flusso sanguigno e che collaborano in processi fondamentali dell’organismo quali la crescita, il metabolismo e la riproduzione, svolgendo un ruolo che può influire pure sul nostro stato d’animo. 

La medicina endocrinologica è in grado di occuparsi di numerose patologie che possono condizionare varie zone del corpo, quali il diabete, le malattie della tiroide, l’osteoporosi, le disfunzioni delle ghiandole surrenali, i disturbi della crescita, i disagi legati dalla fertilità e le patologie ipofisarie.

L’endocrinologo svolge dunque un ruolo di primaria importanza non soltanto nella corretta gestione di malattie croniche come per l’appunto diabete, ma anche di condizioni che necessitano un delicato equilibrio ormonale.

La visita endocrinologica viene svolta generalmente presso un ambulatorio specializzato o in un reparto ospedaliero apposito. Nel corso della visita, l’endocrinologo effettua un esame fisico completo, che comprende la misurazione della crescita, l’osservazione di caratteristiche fisiche specifiche (indice in alcuni casi di un disturbo endocrino) e l’analisi dello stato di salute del paziente.

Altresì l’endocrinologo può, in base allo scenario, ritenere necessario effettuare ulteriori test quali l’analisi del sangue o d’imaging, al fine di determinare i livelli ormonali o per esaminare con maggiore attenzione e più da vicino le ghiandole e gli organi interessati. 

La capacità di interpretare adeguatamente i segnali del corpo e gli esiti degli esami rende l’endocrinologo un esperto nella diagnosi di condizioni articolate per le quali è doveroso un approccio terapeutico individualizzato.

Tramite la conoscenza ampia e approfondita del sistema endocrino, l’endocrinologo è in grado di sviluppare piani di trattamento efficaci, che comprendono la somministrazione di farmaci, raccomandazioni dietetiche e, talvolta, interventi chirurgici.

Se ti stai domandando che rapporto intercorre tra l’endocrinologo e la tiroide, devi sapere che tali specialisti possiedono la formazione necessaria per la gestione delle patologie della tiroide, ossia una piccola ghiandola a forma di farfalla posizionata nella parte anteriore del collo, essenziale per il bilanciamento del metabolismo e per il corretto funzionamento di numerosi apparati del corpo.

Le patologie che collegano l’endocrinologo alla tiroide comprendono lievi disfunzioni come il gozzo, ossia un ingrossamento della tiroide, fino a condizioni gravi e preoccupanti quali l’ipotiroidismo o l’ipertiroidismo. 

Durante la visita per la tiroide l’endocrinologo effettua l’esame fisico specifico della ghiandola tiroidea, che prevede la palpazione del collo per verificare la presenza di ingrossamenti, noduli o altre anomalie. Potrà eventualmente suggerire ulteriori approfondimenti quali un'ecografia alla tiroide.

Nel corso dell’esame endocrinologico bisogna spogliarsi non del tutto, ma almeno parzialmente nella zona del collo e in quella toracica, così da consentire al medico di eseguire un esame fisico dettagliato senza ostacoli così da fornire una valutazione dettagliata. La visita dall’endocrinologo è generalmente veloce e richiede un tempo compreso tra i 20 e i 30 minuti.

Prenota la tua visita con un Endocrinologo

Endocrinologo: quando prenotare una visita

Fissare una visita dall’endocrinologo è un passaggio importantissimo per chi ritiene di avere problemi legati al sistema endocrino o per chi è già a conoscenza di determinate condizioni che necessitano il monitoraggio e l’intervento di uno specialista. 

Gli ormoni giocano un ruolo di primo piano nel bilanciamento di numerose funzioni del corpo, per questo motivo i campanelli d’allarme che indicano l’urgenza di svolgere una visita endocrinologica possono essere diversi e in alcuni casi non semplici da riconoscere.

Solitamente la decisione di consultare un endocrinologo, avviene in seguito alla comparsa di sintomi che suggeriscono un malfunzionamento ormonale quali stanchezza inspiegabile, variazioni del peso senza modifiche nella dieta o nell’esercizio fisico, disagi alla pelle, alterazioni del ciclo mestruale, difficoltà a concepire o sintomi di diabete quali sete eccessiva e urinazione frequente. Non bisogna tuttavia confondere tali sintomi di natura generica con lo stress o con uno stile di vita poco salutare. 

Inoltre la presenza di una storia familiare di malattie endocrine, come il diabete o i disturbi della tiroide, rappresenta un segnale utile per fissare una visita endocrinologica. La genetica, infatti, svolge un compito importante nel rischio di sviluppare varie patologie endocrine. Per questa ragione conoscere la propria storia familiare permette di assumere decisioni corrette riguardo alla salute endocrina. 

I pazienti che stanno già affrontando un percorso per la gestione di condizioni endocrine hanno comunque bisogno, generalmente, di visite regolari con l’endocrinologo, per osservare l’evoluzione della malattia e l’efficacia del trattamento.

I pazienti con diabete quindi necessitano di controlli periodici per verificare che i livelli di glucosio nel sangue siano gestiti a dovere e per correggere la terapia quando vi è il bisogno. Similmente i pazienti con disturbi della tiroide, quali ipotiroidismo o l’ipertiroidismo, richiedono valutazioni regolari per certificare che i livelli ormonali rimangano entro un intervallo ottimale grazie alla terapia in corso.

Anche un sintomo come le braccia grosse per un endocrinologo possono assumere significati diversi in base al contesto clinico e alle specifiche condizioni di salute del paziente. In endocrinologia le dimensioni delle braccia permettono di ricavare indizi preziosi su potenziali squilibri ormonali o determinate condizioni mediche.

L’aumento della massa muscolare che genera le braccia grosse può essere causato da livelli elevati di ormoni anabolici quali il testosterone, che in alcuni individui è naturale mentre per altri è generato da condizioni mediche specifiche: su tutte la sindrome dell’ovaio policistico nelle donne, che comporta un aumento dei livelli di androgeni.

Un aumento del tessuto adiposo nelle braccia, tuttavia, può essere legato all’obesità o alla sindrome metabolica, responsabili di squilibri ormonali come la resistenza all’insulina. Raramente la presenza di braccia grosse endocrinologo è indice di una condizione medica più preoccupante detta acromegalia, responsabile di numerosi cambiamenti nel corpo.

Dottori che lavorano insieme

Vorresti parlare con un medico?

Ottieni un mese di chat illimitata con un medico a te dedicato

Scopri adesso

Endocrinologo: cosa cura

L’endocrinologo è un medico specialista nella diagnosi e nel trattamento di patologie e disturbi legati al sistema endocrino, ossia quell’articolato insieme di ghiandole che rilasciano ormoni nel nostro corpo.

Gli ormoni hanno il compito di equilibrare diverse funzioni vitali quali il metabolismo, la crescita, lo sviluppo, la riproduzione e l’umore dell’individuo. Analizziamo adesso nel dettaglio l’endocrinologo cosa cura e quali patologie sa trattare: 

- In primis il diabete, ossia una delle patologie più diffuse nella popolazione, che si verifica nel momento in cui il corpo non produce sufficiente insulina o non riesce ad impiegare correttamente l’insulina che produce, causando livelli elevati di glucosio;

- I disturbi della tiroide, che includono l’ipotiroidismo, l’ipertiroidismo, la tiroidite e il gozzo, senza dimenticare i noduli tiroidei e il cancro alla tiroide;

- Grazie alla sua formazione l’endocrinologo agisce per contrastare le patologie delle ghiandole surrenali quali la malattia di Addison, il morbo di Cushing e i tumori delle ghiandole surrenali;

- Gli endocrinologi trattano inoltre condizioni quali il nanismo o l’acromegalia, ossia una crescita eccessiva generata da una produzione esagerata di ormone della crescita;

- Gli esperti in endocrinologia hanno le conoscenze per contrastare le malattie dell’osso quali l’osteoporosi e l’osteomalacia, generalmente legate a squilibri di calcio, fosforo, vitamina D o altri ormoni;

- L’endocrinologo cura problemi di infertilità e disordini sessuali che includono la sindrome dell’ovaio policistico, l’impotenza e disturbi collegati ai bassi livelli di testosterone negli uomini o squilibri ormonali nelle donne;

- L’endocrinologo cura i disordini metabolici, tra cui le patologie come l’iperlipidemia, che comportano un aumento del rischio di patologie cardiovascolari;

- Tratta con efficacia la sindrome metabolica, un insieme di patologie che aumentano il rischio di malattie cardiache, ictus e diabete. La sindrome metabolica è caratterizzata da ipertensione, elevati livelli di zucchero nel sangue, eccesso di grasso corporeo intorno alla vita e livelli anormali di colesterolo o trigliceridi.

Dopo aver visto l’endocrinologo cosa cura, soffermiamoci un attimo sul prezzo di una visita, che cambia principalmente in base alla decisione del paziente di optare per una struttura appartenente al Servizio Sanitario Nazionale o di affidarsi ad una clinica privata.  Il costo di una visita dall’endocrinologo in una struttura pubblica è di solito attorno ai 35 euro, mentre presso una clinica privata il prezzo varia tra i 70 euro e i 200 euro.

Grazie all’innovativa piattaforma Elty puoi individuare le migliori cliniche sanitarie con noi convenzionate, più vicine alla tua zona abitativa o al tuo posto di lavoro, e quindi fissare una visita in maniera rapida e ad un prezzo vantaggioso. Il servizio è fruibile comodamente da pc o da APP mobile Elty ed è in grado di gestire con efficacia tutte le fasi fino all’appuntamento.

FAQ Endocrinologo: le risposte alle domande più frequenti

Quali malattie cura l’endocrinologo?

L’endocrinologo è una figura medica in grado di trattare efficacemente il diabete, l’osteoporosi, i disturbi della tiroide, del metabolismo osseo, delle ghiandole surrenali e le malattie ipofisarie. Inoltre cura i disturbi della crescita e dello sviluppo, i problemi di fertilità e riproduttivi e le problematiche legate al metabolismo.

Quali sono le malattie endocrine gravi?

Le malattie endocrine che comportano maggiori effetti negativi sulla salute e che richiedono un’attenzione medica immediata sono il diabete mellito, le patologie della tiroide, l’osteoporosi, la malattia di Addison, la sindrome di Cushing e l’acromegalia.

Quando si consiglia una visita endocrinologica?

La visita endocrinologica è consigliata in situazioni in cui il paziente evidenzia disturbi o sintomi legati a tiroide, diabete, problemi di crescita o di infertilità, osteoporosi oppure che riguardano le ossa, disturbi surrenalici e legati a eccesso o carenza di ormoni.

Quando fare una visita da un endocrinologo?

Le motivazioni più diffuse che spingono un paziente ad effettuare una visita dall’endocrinologo sono il diabete, problemi alla tiroide, disturbi del ciclo mestruale o problemi di infertilità, osteoporosi o fragilità delle ossa, problemi di crescita o sviluppo. Inoltre anche la presenza di noduli o ingrossamenti delle ghiandole endocrine, sintomi di squilibrio ormonale e alte o basse concentrazioni di calcio sono criteri utili per decidere di svolgere l’esame.

Prenota una visita con un Endocrinologo

Cerca la prestazione medica di cui hai bisogno.